logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Villaverla

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Calendario

Calendario eventi
« Luglio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31     
       
Contenuto

Piano delle Acque comunale

Il Comune di Villaverla ha posto particolare attenzione alla sicurezza idraulica del territorio e ha collaborato alla stesura di un documento sull’assetto idraulico denominato Piano delle Acque.

Lo scopo di tale documento è quello di svolgere una attenta analisi delle rete idrografica minore al fine di individuare le attività necessarie a mitigare il rischio idraulico del territorio definendo gli obiettivi di piano per la successiva attuazione.

Il Piano delle Acque Comunale è uno strumento che si inserisce in un più ampio quadro normativo attraverso il quale l’ente Comune formula le politiche di gestione del territorio in rapporto ai propri corsi d’acqua.

Le basi normative risalgono ai seguenti atti:

  1. Piano di Tutela delle Acque approvato dalla Regione del Veneto con Deliberazione n. 107 del 5 novembre 2009 ai sensi dell'art. 121 del D.Lgs 152/2006;
  2. Delibera di Giunta regionale n. 427 del 10.04.2013, al punto 1-bis dell’art. 20 “Sicurezza idraulica”

La redazione del Piano nasce dall’analisi approfondita del territorio indagato, sia da un punto di vista amministrativo, normativo e programmatico che geomorfologico ed idrografico.

Lo studio è stato iniziato con la raccolta e l'analisi della documentazione e della cartografia esistente, in particolare la documentazione del PAT, del Consorzio di Bonifica ed il rilievo sul campo.

Lo studio si articola in quattro temi fondamentali:

  1. tematica conoscitiva: viene formulato il quadro di riferimento conoscitivo in termini legislativi e programmatici. Si verificano le conoscenze disponibili quali il censimento del patrimonio delle acque superficiali a cielo aperto e tubate, l’indicazione delle competenze amministrative, etc.

  2. analisi dello stato di fatto: vengono evidenziate tutte le criticità del sistema, identificando i punti singolari di deficienza e le cause che le generano, le aree a rischio di allagamento.

  3. definizione delle linee guida di intervento per la risoluzione delle criticità idrauliche mediante tre livelli di intervento:

    • emergenziale: finalizzato al ripristino di un mimino deflusso delle acque;

    • strutturale: per consolidare gli interventi nel tempo;

    • strategico che deve coinvolge altri soggetti istituzionalmente presenti nel territorio.

  1. definizione delle linee guida di gestione per la corretta manutenzione dei corsi d’acqua.


La normativa prevede che i Comuni provvedono a elaborare il “Piano delle Acque” perseguendo i seguenti obiettivi:

  1. Salvaguardare la sicurezza di cose e persone;

  2. Prevenire alterazioni della stabilità dell’ambiente fisico e naturale con particolare riferimento alle zone sottoposte a vincolo idrogeologico, nonché alle aree instabili e molto instabili;

  3. Migliorare il controllo delle condizioni di rischio idraulico promuovendo azioni che ne riducano le cause e organizzando le forme d’uso del territorio in termini di maggiore compatibilità con i fattori fisici legati al regime dei corsi d’acqua, dei sistemi di bonifica e della rete idraulica minore;

  4. Promuovere un riassetto idraulico complessivo del territorio attraverso interventi di difesa attiva volti ad incrementare la capacità di invaso diffusa dei suoli con azioni diverse;

  5. Armonizzare la pianificazione e la programmazione dell’uso del suolo con la pianificazione delle opere idrauliche.

 Gli elaborati del Piano possono essere scaricati dai seguenti link:

 

Piazza delle Fornaci, 1
P.Iva IT 00241700244
IBAN: IT 69 R 03069 60859 100000046003
Codice Univoco Fatturazione Elettronica: UFY3B0
PEC: villaverla.vi@cert.ip-veneto.net